(MESSICO)VENTOTTESIMO COMUNICATO DEGLI INDIVIDUALISTI TENDENTI AL SELVAGGIO-TORREÓN

POSTO LA TRADUZIONE AFFINE NICHILISTICAMENTE DI “RAPACE” -DEL VENTOTTESIMO COMUNICATO DEGLI INDIVIDUALISTI TENDENTI AL SELVAGGIO-TORREÓN-CLAN OCCULTO FILO DEL PEDERNAL E IL LORO ANNIENTANTE ATTENTATO INDISCRIMINATO!

PER LA MISANTROPICA DISTRUZIONE DELLA SOCIETÀ CIVILE!

“Continuiamo a rompere i lacci non m’importa della famiglia”

N.D.

Attacchiamo, attacchiamo tutto quello che ha a che vedere con l’essere umano, non c’importa danneggiare qualche “innocente” o un “povero cristiano” che si è trovato nel momento ed il posto meno indicato, al nostro odio non interessa il ricco o il povero, donna o uomo, giovane o vecchio, il nostro odio è lo stesso per ogni umano.

Per noi non ci sono né bene né male, il concetto di “lotta di classe” non ci dice nulla, né ci cinge di un rosso sentimentalismo. Respingiamo il “dovere” di porci a lato del popolo, non lotteremo mai per questo, né con questo, vediamo solo una moltitudine d’iper-civilizzati, automi, repulsivi automi…

Avanziamo senza trovare motivi per “amare” il prossimo, abbiamo solo stima per i nostri affini, i nostri fratelli di sangue che fanno parte della Tendenza. Come possiamo amare chi continua a perpetuare la civilizzazione, a chi vive credendosi libero, quando il ruggire delle sue catene è tanto assordante, come amarli?

Come amarli?  Ci domandavamo vagando per le strade centrali di questa città, la zona piena di bar si trovava anormalmente poco popolata. L’obiettivo… questa volta sarà indiscriminato, abbiamo pensato. Poco c’importava chi fosse il curioso, il povero bastardo sfortunato.  L’Alameda Zaragoza si poneva di fronte a noi, strapiena d’iper-civilizzati, nel godimento delle ferie, ridendo, le coppie si baciavano. Noi avanziamo desti e abbandoniamo un regalo per qualche curioso.

Non fu curioso, fu curiosa… giovedì 13 di aprile del 2017 una busta apparentemente innocente e amorosa detona a una ragazza di sedici anni che vagava per l’Alameda. La ragazza trovando la busta la apre e scopre un regalo esplosivo. La stampa informa che l’esplosione non l’ha ferita, apparentemente la panca dove era abbandonata la busta è servita come barriera tra il corpo e la detonazione.

Attraverso questo comunicato rivendichiamo l’abbandono della busta esplosivo, la quale esternamente conteneva un messaggio, che sicuri avrebbe risvegliato il morbo degli iper-civilizzati che passeggiavano per l’Alameda. Su di essa c’era scritto: “Felice anniversario amore.” Non ci siamo sbagliati una ragazza curiosa ha abboccato l’amo. La busta non era diretta a nessuno, chiunque poteva aprirlo da una bambina fino a un anziano, è per noi era uguale.

Avanzando nel nostro percorso verso la misantropia, ci lanciamo nell’abisso dell’indiscriminato, dello scomodamente rischioso. Che gli esplosivi appaiano nei luoghi e in tutti i posti frequentati, abbiamo rispetto solo per i Nostri, e l’odio per l’umanità. Ammazziamo il nostro umanesimo interno.

Per l’attacco indiscriminato!

Che le lettere di amore e gli esplosivi si riproducano!

Saluti ai nostri affini di sangue!

Che l’eco-estremismo e il nichilismo terrorista si espanda!

Individualisti Tendenti al Selvaggio-Torreon

Clan occulto filo del perdenal

PS: Questa volta il nostro comunicato è stato molto corto, a differenza di quelli passati che abbiamo scritto da Torreón. Il seguente forse sarà più esteso.

Note dei giornali su quello che è successo:

http://www.milenio.com/policia/sobre_explosivo-carta-alameda_zaragoza-explosivo-vendedores-bateria-milenio_0_937706520.html

http://www.eldiariodecoahuila.com.mx/locales/2017/4/14/dejan-artefacto-explosivo-torreon-646774.html

https://www.elsiglodetorreon.com.mx/noticia/1331258.explota-sobre-en-alameda-zaragoza.html

(Visited 16 times, 1 visits today)